Scandalo Istituto Bellini, M5S chiede il commissariamento dell’ente

E’ dura la posizione assunta dal Movimento 5 Stelle  in merito allo scandalo che ha travolto i vertici dell’Istituto Bellini nell’operazione denominata ‘The Band’ e che ha portato all’arresto di 23 persone tra funzionari e dipendenti. Il Meetup di Via Ipogeo ha chiesto a gran voce il commissariamento dell’Ente per le gravi irregolarità emerse dall’inchiesta della Procura di Catania.

I pentastellati hanno espresso la propria posizione per bocca del senatore Mario Giarrusso che ha chiesto alla politica catanese di fare un passo indietro nella gestione dell’ente e che il Prefetto nomini un commissario ad acta: ‘E’ ormai certa la responsabilità politica di chi ha amministrato fino adesso, chiediamo che si consenta al Movimento di fare queste nomine, individuando esperti di livello alto che possano sollevare le sorti di un gioiello’.

Secondo il senatore del M5S, ciò che è emerso dall’inchiesta è solo la punta di un iceberg. Una vicenda che coinvolgerebbe, secondo la tesi di Giarrusso, altri funzionari e impiegati: ‘Da soli non possono aver sottratto 14 milioni di euro. Non è credibile che questa situazione possa essere maturata in un contesto di degrado, non è credibile la posizione di Franco Bruno, considerato massimo esperto di contabilità pubblica, non è possibile che non si sia accorto di nulla’. I pentastellati hanno stigmatizzato l’ennesimo saccheggio di denaro pubblico perpetrato dall’attuale classe dirigente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*