Smog, superato il livello di allarme, era inevitabile con 700 auto su 1000 abitanti

Secondo gli ultimi dati pubblicati alla fine del 2017 dell’Agenzia europea dell’ambiente, l’Italia detiene il triste primato europeo di morti dovuti allo smog, ben 82.489 solo nel 2014, dei quali 59.630 a causa delle polveri sottili, 17.290 a causa delle concentrazioni di biossido di azoto e 5.569 a causa dell’ozono a livello del suolo privando i cittadini italiani di quasi 2 milioni di ore di vita l’anno. Purtroppo anche nella città di Catania, i livelli di smog hanno superato la soglia di allarme.

Free Green Sicilia, traccia un quadro cittadino molto preoccupante. Le registrazioni delle tre centraline rimaste miracolosamente in funzione, ovvero quella del viale V. Veneto, del Tondo Gioeni e in piazza Aldo Moro, hanno rilevato per un lungo periodo, la presenza di sostanze inquinanti pericolose per la salute. Il portavoce Alfio Lisi rilascia: ‘In una città che detiene il primato per il più alto numero di auto pro capite, 700 ogni mille abitanti, e con meno biciclette utilizzate per andare al lavoro, e normale che ci sia il problema delle polveri sottili’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*