Teatro Massimo Bellini, manca perfino il gasolio per riscaldare la sala

Sarebbero sempre meno i fondi stanziati dalla Regione, infatti dopo l’ultimo taglio regionale, al Teatro Massimo Bellini, sarebbero stati decurtati 3 milioni e mezzo di euro rispetto al precedente bilancio. Il contributo regionale sarebbe di 9 milioni e mezzo di euro che basterebbero forse solo a coprire gli stipendi dei dipendenti. Se questo taglio non rientra, il teatro rischia di non riuscire più a programmare la stagione.

Il personale dipendente complessivamente dovrebbe contare 415 lavoratori ma al momento sono solo 250. La situazione è peggiorata, dal 2013 questi lavoratori vanno avanti con contratti a tempo anche solo di alcuni giorni e l’ultimo accordo risalente lo scorso ottobre, prevede fino al prossimo aprile un contratto di 36 ore. ‘Da quando è iniziata la stagione invernale, facciamo le prove con addosso cappotti e cappelli – questa la denuncia dei lavoratori che continuano- e la scorsa settimana siamo stati costretti a cancellare quella pomeridiana perché faceva troppo freddo e mancava il gasolio per il riscaldamento’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*