Tombini otturati, caditoie coperte dal catrame dei cantieri: richiesti interventi urgenti

Le giornate di sole faranno il posto a mal tempo e piogge intense, queste sono le previsioni meteo della prossima settimana per la Sicilia orientale. La preoccupazione delle piogge torrenziali che potrebbero causare notevoli disagi e problemi all’intera città è dunque alle porte. Basta fare una passeggiata per Catania da Barriera a Canalicchio, passando per Picanello e Ognina ,e da Cibali al Fortino per vedere come sono poche le strade del nostro territorio che sono in condizioni di reggere ai temporali di novembre. In molte zone della nostra circoscrizione si aspettano ancorale operazioni di manutenzione straordinaria che dovrebbero rispettare una specifica tabella di marcia. Tombini otturati, chiusini e caditoie coperti da catrame e rifiuti di ogni genere, sono queste le situazioni preoccupanti segnalate dai cittadini.

Opportuna giunge anche la segnalazione della consigliera della II municipalità, Adriana Patella, che ha dichiarato: ‘Un caso su tutti riguarda proprio via Passo Gravina dove i tombini, in questo momento, le condizioni delle caditoie non possono assicurare un normale deflusso delle acque piovane in caso di temporali, come tutti sappiamo la forte pendenza poi non fa altro che accentuare il problema. Bisogna intervenire immediatamente nei quartieri di Barriera e Canalicchio, dove confluiscono le condutture dei paesi dell’hinterland etneo, e successivamente concentrarsi su Ognina, Picanello e Cibali. Da troppo tempo nella II municipalità si contano svariati problemi legati ad un sistema di caditoie da ripulire a precise scadenze. Nessuno dimentica, infatti, ciò che è successo all’istituto “Don Milani-Italo Calvino” alcuni anni fa oppure in via Alcide De Gasperi, continua Patella- la pulizia dei chiusini latita e noi, passato il temporale, facciamo la conta dei danni’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*