Treni, in estate sospesa la Siracusa-Catania, la Cgil insorge: ‘Vogliono chiuderla definitivamente’

A causa di interventi di manutenzione già programmati da tempo, la tratta ferroviaria che collegherà Catania a Siracusa verrà sospesa per tutta l’estate. Dal 18 giugno al 10 settembre, le due città saranno collegate solo dagli autobus di linea, una decisione che avrà conseguenze importanti anche per quanto concerne l’impatto turistico.

Veementi le proteste della Cgil siciliana che si è detta pronta ad una mobilitazione per i gravi disagi che si arrecheranno a pendolari e turisti: ‘L’interruzione del servizio nei mesi estivi non è altro – ha dichiarato il segretario provinciale Cgil, Vera Uccello – che il preludio alla definitiva chiusura di una linea molto importante. Non siamo contrari ai lavori di velocizzazione, ma contestiamo le modalità con cui Rfi ha programmato gli interventi. Abbiamo appreso la notizia dai lavoratori, nessun altro è stato informato. Altre linee siciliane sono state chiuse per interventi simili e a distanza di anni non sono state riaperte’.

Una dura presa di posizione alla quale ha replicato il direttore regionale di Trenitalia, Maurizio Mancarella, che ha garantito il rafforzamento dei collegamenti via bus tra le due province. ‘Gli interventi sotto esercizio – ha dichiarato Mancarella a Meridionews – possono essere fatti solo in determinate situazioni. In altre occorre chiudere la linea per ragioni economiche’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*