Un diverbio sull’eredità di un immobile, sfocia in un aggressione

L’aggressione è avvenuta a Tremestieri Etneo, le ultime indagini della polizia sembrerebbero fare luce sulla lite del nonnino e la nipote. Ci sarebbero stati diverbi legati all’eredità di una casa, i contrasti fra l’aggressore ed i suoi familiari sarebbero già avvenuti in passato, come testimoniano le diverse denunce presentate nei confronti dell’anziano, per minacce ed ingiurie. Lui 80 anni, è stato fermato da un agente di polizia fuori servizio, allarmato dalle grida della vittima.

La ragazza di 24 anni dopo l’aggressione è stata trasportata dal 118, presso l’ospedale Garibaldi di Catania per le cure del caso. Per l’anziano aggressore è scattata la denuncia, con l’accusa di lesioni personali, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L’agente di polizia ha provato a bloccarlo ma l’80enne, avrebbe reagito tentando di colpirlo con una tenaglia, il nonno è stato immobilizzato e accompagnato in commissariato anche grazie all’aiuto degli agenti della polizia ferroviaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*