Vigilanza privata, sono oltre 200 i lavoratori senza stipendio

Protesta che nasce dai mancati pagamenti degli stipendi, relativi ai mesi di ottobre e novembre 2017, a fare da padrone è l’incerto futuro aziendale, con la conseguente richiesta di pagamento dei lavoratori, richiesta più volte ignorata. In prossimità delle feste natalizie i dipendenti con le proprie famiglie prospettano  giorni molto difficili.’Vi è anche un uso distorto degli straordinari, si arriva fino a 12 ore giornaliere senza pausa con cambio di turni senza preavviso, mancanza di programmazione del riposo giornaliero, non parliamo poi di ferie e permessi, una flessibilità snervante che mette a rischio la gestione della vita quotidiana’.

Questa la denuncia dal coordinamento Fisascat del settore, che aggiunge:’ Anche la questione del pronto intervento notturno, dovrebbe essere rivista, troppo lavoro per i lavoratori che accumulano più ore del normale a scapito della sicurezza degli operatori e della qualità del servizio per l’utente finale. Abbiamo chiesto alla Prefettura di Catania, un incontro urgente per trovare soluzioni riguardo il pagamento degli stipendi, sperando che almeno questo, fra le tante questioni venga risolto prima di natale. Noi riserveremo ulteriori azioni di lotta per ottenere i diritti dei lavoratori’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*