Zona Industriale, ancora assente la manutenzione delle strade: torna il rischio allagamenti

Non si è ancora posto rimedio all’annosa questione dei frequenti allagamenti della strada adiacente la Zona Industriale di Catania. Le prime piogge hanno fatto capolino nel capoluogo etneo e le previsioni meteo preannunciano altri scrosci d’acqua abbondanti nella prossima settimana. L’Ugl, a tal proposito, è tornata sul tema della sicurezza delle strade della zona industriale attraverso i segretari Angelo Mazzeo e Carmelo Giuffrida, che hanno voluto sottolineare, ancora una volta, l’assenza delle istituzioni che, dopo tante promesse, non hanno ancora messo mano agli interventi di pulizia delle grate e dei tombini, oltre alla manutenzione dei canaloni che dovrebbero favorire il deflusso dell’acqua.

‘Gli enti pubblici interessati – hanno sottolineato i due rappresentanti dell‘Ugl – non possono di certo farsi trovare impreparati di fronte ad una problematica che nel recente passato ha creato non pochi disagi sia ai lavoratori che alle aziende. Non vorremmo che si riveda lo stesso film visto negli anni passati, quando numerose persone che si recavano o andavano via da lavoro si sono improvvisamente ritrovate impantanate ed in grosse difficoltà, oppure stabilimenti totalmente allagati, a causa della molte di acqua piovana che non riusciva a defluire correttamente’.

La strada, stamattina, si è presentata come un emmenthal, carico di grosse buche che rappresentano grosse insidie per i tanti operai e impiegati che quotidianamente si recano sul posto di lavoro. Al calar del buio, la strada pecca di illuminazione ed è facile incappare in una buca, anche di notevoli dimensioni, che rischia di far perdere il controllo dell’auto o di distruggere pneumatici e sospensioni. Si raccomanda di procedere sempre a moderata andatura, soprattutto quando la visibilità è scarsa ed il manto stradale è bagnato dalla pioggia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*